Brasile: i giudici bloccano WhatsApp per 72 ore, ecco il motivo…

Un giudice ha emesso questa sentenza dopo che la società si è rifiutata di fornire alcune conversazioni di alcuni utenti immischiati in traffici di droga.

0
191

WhatsApp non funzionerà in Brasile per ben 72 ore, questa è la sentenza emessa da un giudice del tribunale di Lagarto, nello stato di Sergipe, dopo che la società si sarebbe rifiutata di fornire alcune importanti conversazioni effettuate da persone coinvolte in traffici illeciti di droga.

Tutte le compagnie brasiliane avrebbero già ricevuto la notifica della sentenza e pare che Tim, Oi, Nextel, Vivo, Claro avrebbero deciso di rendere esecutivo il blocco. In caso contrario dovranno pagare una penale di ben 500 mila reais (l’equivalente di 125 mila euro) per ogni giorno di violazione. Il blocco dovrebbe scattare dalle ore 19 italiane (le 14 locali).

Il problema nasce dal nuovo servizio introdotto da WhatsApp, la cifratura “end-to-end” che renderebbe il servizio non facilmente accessibile a terze persone. Comunque non è la prima volta che capita un caso del genere, già nel 2015 venne imposto un blocco di 48 ore sempre a causa della mancata collaborazione ad un’indagine penale importante.