Barack Obama invierà in Siria 250 soldati contro l’Isis

Il Wall Street Journal online riferisce la notizia della decisione di Barack Obama, Presidente degli Stati Uniti d'America, di mandare ulteriori 250 soldati in Siria per aiutare i ribelli a sconfiggere l'Isis.

0
567

Non è passata di certo inosservata, e anzi ha fatto il giro del mondo in pochissime ore, la notizia apparsa ieri sulle pagine online del Wall Street Journal, quotidiano newyorchese di fama internazionale di proprietà del magnate Rupert Murdoch, secondo cui Barack Obama avrebbe preso la drastica decisione di inviare ulteriori 250 soldati in Siria.

Stando a quanto riportato nell’articolo, il presidente degli Stati Uniti d’America dovrebbe ufficializzare la notizia nella giornata di oggi. I 250 soldati si aggiungerebbero ai 50 già presenti in Siria con l’obbiettivo di aiutare i ribelli nella difficile lotta all’Isis, organizzazione terroristica conosciuta in ogni angolo del mondo.

L’obbiettivo che si prefiggono gli Stati Uniti è addestrare i ribelli per consentire loro di combattere efficacemente l’Isis e soprattutto di riconquistare Raqqa, considerata la capitale dello stato islamico. Non dimenticate di tornare a trovarci per non perdere i possibili aggiornamenti su questo argomento.