Codacons: il presidente Carlo Rienzi contro il caro benzina e gasolio

Per il Codacons sarebbe intollerabile questo aumento del prezzo della benzina e del gasolio. Per gli italiani si avranno degli effetti negativi diretti e indiretti.

0
233

Tutti voi avrete notato l’impennata del prezzo della benzina e del gasolio verificatasi negli ultimi giorni. Il prezzo è aumentato del 3%, che raggiunge addirittura il 3,6% nel caso del gasolio. Il Codacons, con il suo presidente Carlo Rienzi, sarebbe intervenuto nella vicenda manifestando il proprio disappunto contro questi aumenti incontrollati.

Per Carlo Rienzi non sarebbe tollerabile che le quotazioni internazionali creino questa instabilità per gli automobilisti italiani i quali, in pochissimi giorni, hanno visto il prezzo della benzina e del gasolio raggiungere dei valori ben diversi dai quali eravamo abituati. Secondo il Codacons un pieno di benzina costerà agli italiani ben 2 euro in più, mentre sarebbero 2,20 euro per il gasolio.

Per Carlo Rienzi, questi aumenti dei prezzi, avranno ripercussioni dirette e indirette sulle tasche degli italiani. E’ utile ricordare che l’aumento dei prezzi è una diretta conseguenza dell’aumento del petrolio, il quale è quotato 39 dollari al barile per il Wti mentre il Brent costa 40,60 dollari.