Prince. L’autopsia non ha risolto l’enigma sulla sua morte

Nessuna ferita è stata rintracciata nel corpo del cantante Prince. La sua morte non è dunque riconducibile ad un suicidio. Resta in piedi la pista della overdose, ma occorrerà attendere gli esami tossicologici...

0
229

Nonostante siano passati già alcuni giorni dalla morte di Prince, eclettico cantante statunitense il cui vero nome è Prince Rogers Nelson, ancora non è stato possibile capire le cause del suo decesso.

Nella giornata di ieri il medico legale ha completato l’autopsia sul corpo di Prince restituendo la salma ai familiari, ma al momento nessuna informazione ufficiale è stata rilasciata, anche perché, a quanto pare, occorrerà attendere gli esami tossicologici i cui risultati potrebbero arrivare solo dopo alcune settimane.

Intanto, durante una conferenza stampa tenutasi ieri, è stato reso noto che non c’è alcun segno di ferita sul corpo di Prince e dunque è da escludere che il cantante abbia deciso di suicidarsi. Resta in piedi invece la pista della possibile orverdose, ma per poter avere la conferma è necessario conoscere il risultato finale degli esami tossicologici. Rimanete sintonizzati per non perdere gli aggiornamenti sulla vicenda.