Legittima difesa. Il testo della Riforma torna di nuovo in Commissione Giustizia

Il testo sulla Riforma delle norme del Codice Penale che disciplinano la legittima difesa è tornato in Commissione Giustizia a causa della divergenza di vedute tra i partiti politici della maggioranza.

0
221

Non c’è pace per il testo sulla Riforma delle norme del Codice Penale che disciplinano la legittima difesa. Oggi la Camera dei Deputati ha infatti deciso di inviare il nuovamente il testo in Commissione Giustizia atteso che lo scontro tra i vari partiti politici non accenna minimamente a smorzarsi.

I contrasti non riguardano soltanto Maggioranza e Opposizione. All’interno degli stessi partiti che compongono la Maggioranza vi è un netta divergenza di vedute tra chi (Partito Democratico) punta ad ottenere una normativa ancora più morbida rispetto al testo presentato dalla Lega Nord e chi (Nuovo Centro Destra), invece, vorrebbe norme più stringenti.

Per questo motivo la richiesta avanzata da Area Popolare di inviare nuovamente il testo sulla legittima difesa in Commissione ha ottenuto i consenti dell’aula con ben 160 voti di scarto. A votare contro la suddetta richiesta solamente Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Lega Nord e Conservatori e Riformisti.