Parmalat: allevatori italiani protestano, la società non ha rinnovato loro il contratto

I produttori della cooperativa Val Polcevera, dopo aver appreso la notizia del non rinnovo del contratto, avrebbero chiesto agli italiani il boicottaggio dei prodotti Parmalat.

0
307

Doccia fredda per i produttori della cooperativa Val Polcevera, la Parmalat avrebbe deciso di non rinnovare il contratto per l’acquisto del loro latte scegliendo di rifornirsi in Cina e nell’Est dell’Europa. La decisione avrebbe provocato gravi perdite per i produttori del latte, costretti a buttare via il loro prodotto nei prati.

Intanto oggi, a Genova, gli allevatori avrebbero distribuito il latte in eccesso vedendolo a soli 50 centesimi al litro. Gli incassi sarebbero stati devoluti all’Unicef. Anche il sindaco di Genova, secondo quanto riferisce l’Ansa, si sarebbe messo in fila per acquistare il prodotto.

Su social, invece, sarebbe partito il tam tam mediatico, alcuni utenti avrebbero chiesto di boicottare i prodotti della Parmalat per tutelare il made in Italy. Per risolvere la situazione, sarebbero scesi in campo anche il governatore Giovanni Toti e Stefano Mai, assessore all’Agricoltura della Regione Liguria.