Bautiful Box: I giochi per cani diventano tecnologici

0
420

Nell’era della tecnologia avanzata e delle app, accanto ai soliti giochi come palline, bastoni di legno e pupazzetti rumorosi, ecco arrivare Bautiful Box, la prima console interattiva con cui i nostri amici pelosi potranno giocare e imparare quando siamo fuori casa.

Progettata e realizzata in Italia da quattro giovani sardi, Bautiful Box è un gioco interattivo che fa svagare il cane con una serie di indovinelli, per poi ricompensarlo con un premio goloso quando “vince” il livello. Per ricevere il premio, dovrà riprodurre la sequenza esatta di luci, premendo i relativi tasti. Non solo, la difficoltà aumenta con il progredire dei livelli di gioco, e il cane diventerà sempre più capace e reattivo. Un gioco che terrà impegnato il nostro quadrupede peloso per molto tempo, soprattutto se vorrà ottenere la desiderata ricompensa.

Maurizio Piredda, laureato in Economia all’Università di Cagliari, uno degli ideatori della Bautiful Box, spiega com’è nato il progetto: “Tutto è cominciato all’interno dell’Università, quando dovevamo trovare una soluzione per un cane dal carattere ‘problematico’. Purtroppo il cane soffriva anche di epilessia e quello che avevamo pensato come possibile soluzione non è stato utile a risolvere la sua situazione. Era più un problema per veterinari. Ma da quella esperienza è nata la sperimentazione del dispositivo, che poi è diventato la Bautiful Box, su cui abbiamo deciso di puntare”.

“Questa console – prosegue Piredda – funziona come un hub (elemento centrale), su cui si presentano giochi visivi e uditivi, trasformando l’interno della casa, o l’esterno, in un’area di gioco. La console accende delle luci, tipo memory per intenderci, e il cane deve indovinare la sequenza, in difficoltà sempre crescente. Questo perché vogliamo ampliare le possibilità ricreative del cane, tramite il raggiungimento di determinati obiettivi: dalla pallina intelligente, ad esempio, si arriverà fino a un’innovativa console olfattiva”.

Ad oggi sono previste tre modalità di gioco. La prima è visiva, dove il cane dovrà riconoscere e premere il bottone illuminato per ricevere il premio; la seconda coinvolge il senso dell’udito, la console emette dei suoni specifici che induce l’animale a capire quale pulsante premere. La terza è olfattiva, e il cane dovrà utilizzare il suo senso più sviluppato per distinguere diversi odori e ricevere quindi una crocchetta.

Bautiful box è un prodotto completamente “made in Italy”: “Volevamo fare qualcosa che fosse solo italiano – spiega Piredda – evitando etichette ‘made in China’ o simili. All’estero qualcosa di simile c’è, ma qui in Italia non ha avuto mercato e noi stiamo lavorando affinché abbia successo”.