Al cinema Kevin Spacey vive nel corpo di un gatto siberiano in “Una vita da gatto” di Barry Sonnenfeld

0
550

Un gatto, per quanto sia di compagnia, o rimpiazzi qualche affetto, resta pur sempre un animale; non è cosi però in Una Vita Da Gatto, il nuovo film di Barry Sonnenfeld, uscito al cinema il 7 dicembre 2016.

Una Vita da Gatto è una storia divertente, per grandi e piccini che trovano il tempo di condividere il tempo tra di loro. E’ quello che il ricchissimo Tom Brand, Kevin Spacey, non fa, preso sempre dai suoi affari di megaimprenditore. Tom è tutto assorbito dal suo ultimo progetto: il grattacielo più alto d’America che verrà ricordato anche dai futuri abitanti del suolo americano e contribuirà ad accrescere la sua gloria oltre che il suo potere ed è già al secondo matrimonio.

Dal primo rimane un figlio ventenne che lavora con lui in una piccola stanza del grande ufficio e ancora aspetta la considerazione e l’attenzione del padre; e la ex moglie sempre scontrosa che si da da fare a fornire buoni consigli alla nuova moglie, Lara, Jennifer Garner. Quest’ultima invece è molto calma e innamorata, ma stufa di aspettare un marito pieno di se e vanitoso che non trova mai un attimo né per loro nè per la loro figlia alle soglie degli 11 anni ed ha chiesto, già da molto tempo, un gatto in regalo.

Il giorno del compleanno della figlia, Tom, che si è consultato in consiglio di amministrazione su che regalo fare alla piccola, si è lasciato convincere dal figlio e decide di comprare il tanto desiderato gatto, anche se lui, è allergico. Il venditore di gatti, Felix Perkins, offrirà a Tom una possibilità di “redenzione”. Ma per diventare un padre e un marito migliore, dovrà cambiare prospettiva, acquisire uno sguardo più vicino alla realtà, da circa 30 centimetri da terra: sarà trasformato infatti in un gatto e verrà adottato dalla sua stessa famiglia! Il protagonista felino, un gatto siberiano, razza nota per essere ipoallergenica, è interpretato da sei gatti diversi, ognuno addestrato a svolgere determinati compiti. Gli esterni di Una Vita da Gatto sono stati girati a Montreal, anche se l’atmosfera ricorda quella di Manhattan. L’interno invece del lussuosissimo appartamento della famiglia, è frutto di un lavoro di ricostruzione scenografica. Punto di partenza sono stati i pavimenti, lucidi ed interessanti, perchè inquadrati spesso assieme al gatto.

Il lieto fine è assicurato, insieme a fantasia e divertimento.